Farmacia Colutta Una storia centenaria che si tramanda da generazioni.

La Famiglia Colutta è originaria di San Daniele. La casa dei Colutta era sita in Piazzetta del Pozzo vicino alla Chiesa di Sant' Antonio. Giovanni Colutta, bisnonno degli attuali farmacisti Gianpaolo e Giansandro, partecipò al Risorgimento appoggiando i Moti mazziniani di Navarons accaduti nel 1864. Nell'ottobre e novembre 1864, ritenendo ormai giunta l'ora del riscatto, Andreuzzi (animatore e capo del movimento mazziniano friulano) e le varie "bande" dislocate nei paesi del Friuli centrale si sollevarono attaccando le guarnigioni austriache. Il sollevamento non ebbe seguito e gli insorti furono costretti a rifugiarsi sulle montagne dove molti di loro vennero infine catturati dai soldati asburgici. Il venticinquenne Giovanni Colutta, falegname, fu uno di questi. Fu condannato a quattro anni di duro carcere.

Il figlio di Giovanni, Antonio (1890-1951), incontrò invece una serie di fortunati eventi. Appassionato di chimica ed in preparazioni farmaceutiche. Fu in particolare l'incontro con il prof. Spica di Treviso ad indirizzarlo verso questa disciplina che si stava fortemente modernizzando. La grande passione per la farmaceutica lo porterà a fare una scelta determinante per il futuro della famiglia Colutta. Antonio infatti si spostò a Udine nel 1913 ove iniziò il lavoro di farmacista presso la farmacia "Al Redentore" di Domenico de Candido.

Dopo i tormentati anni della Prima Guerra mondiale, con vari spostamenti della farmacia per esigenze belliche, Antonio Colutta, che era subetrato al de Candido nell'attività della farmacia stessa chiede di ritornare nella casa, ora di sua proprietà, in via Grazzano 10 ove riattivare l'esercizio. Siamo alla nascita della Farmacia "S. Giorgio" di Antonio Colutta così come noi fino ad oggi la conosciamo. L'autorizzazione comunale giunse il 29 dicembre 1920. Tutti i vetri delle porte di ingresso erano "marchiati" San Giorgio ed ancora oggi si può osservarne l'ultimo rimasto, sulla porta di ingresso che da verso Via Battisti.

Il periodo tra le due guerre fu l'epoca più feconda dell'attività di Antonio. Egli sviluppò non soltanto i medicinali tradizionali, inventandone di nuovi, ma si dedicò anche allo studio e alla costruzione di apparecchiature e sistemi di indagine chimica, che al tempo erano sicuramente anticipatori (ricordiamo tra queste l'emoglicometro per l'esame dello zucchero nel sangue), iscrivendo molti brevetti per le sue realizzazioni. Queste erano richieste da molti enti ospedalieri che ne riconoscevano la validità

Ad oggi, dopo più di un secolo di storia alle spalle, la Farmacia Colutta decide di rinnovare i propri locali, cercando di renderli più attuali ma che al contempo richiamano l'antico e presigioso passato della Farmacia.

Clicca sulle foto per ingrandirle:
  • Farmacia Colutta Udine
  • Farmacia Colutta Udine
  • Farmacia Colutta Udine
  • Farmacia Colutta Udine
  • Farmacia Colutta Udine
  • Farmacia Colutta Udine
  • Farmacia Colutta Udine
  • Farmacia Colutta Udine
  • Farmacia Colutta Udine
  • Farmacia Colutta Udine